Saluto del Sindaco Cappiello

Di seguito l'augurio del neo Sindaco Vito Cappiello in apertura dei lavori del nuovo Consiglio Comunale in data 06/06/2013.

 

“Buona sera e benvenuti a tutti. 

Mi sento davvero onorato di essere oggi qui a condividere con voi tutti ed i rappresentanti dell’intera comunità , l’inizio di un nuovo percorso che per alcuni di noi è anche il prosieguo di un lavoro che viene da lontano. 
Un augurio di cuore ai consiglieri Giuseppina Tufano e Felice Fiore per una corretta e fattiva azione nel segno di una sana opposizione democratica, come la stessa Giuseppina ha affermato in una recente dichiarazione. 
Vorrei partecipare con tutti voi l’invito che il Presidente della Repubblica Napolitano ha rivolto alla nazione, in occasione della festa del 2 giugno, di camminare insieme: cittadini ed istituzioni. 
Stiamo attraversando un momento particolarmente difficile della nostra gloriosa storia e dobbiamo cercare con forza ed ostinazione i motivi e la strada giusta per risalire la china avendo la consapevolezza dei cambiamenti che per la prima volta ci troviamo ad affrontare. Se da un lato non conosciamo ancora in misura definitiva l’entità delle risorse che ci verranno trasferite dallo Stato per il normale esercizio delle funzioni che ci sono assegnate, dall’altra parte il rispetto delle regole del patto di stabilità costituisce un vincolo certo all’attività programmatoria, vincolo inderogabile se non a pena di pesanti sanzioni. 
Nell’incerto e difficile scenario che abbiamo davanti saremo chiamati, quindi, a scelte importanti. E non si potrà banalmente pensare di operare semplici riduzioni di spesa che si tramuterebbero tout court in riduzioni di servizi erogati, ma dovrà trattarsi di scelte che puntino, invece, a migliorare l’efficienza delle ridotte risorse che potremo effettivamente utilizzare rispetto alle nostre disponibilità. 
Ascolterò tutti, saremo al fianco di tutti coloro che ne avranno bisogno, sarò il Sindaco di tutti nel rispetto dei principi democratici della nostra costituzione.
 “La trasparenza, nel rispetto delle disposizioni in materia di segreto di Stato, di segreto d'ufficio, di segreto statistico e di protezione dei dati personali, concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, di imparzialita', buon andamento, responsabilita', efficacia ed efficienza nell'utilizzo di risorse pubbliche, integrita' e lealta' nel servizio alla nazione. 
Essa e' condizione di garanzia delle liberta' individuali e collettive, nonche' dei diritti civili, politici e sociali, integra il diritto ad una buona amministrazione e concorre alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino.” 
Questo testo l’ho ripreso integralmente dall’art. 2 del D.L. n°33 del 14.03.2013 ed è la sintesi dell’impegno e responsabilità che stiamo per assumerci. 
Buon lavoro a tutti”.
 
Il Sindaco
Vito Cappiello
 
 

Benvenuti nel sito di Conza della Campania

Paese dell’arte, della storia e del buon vivere.

veduta ConzaConza della Campania, comunità provata duramente nel corso della sua gloriosa storia da diversi terremoti distruttivi ha sempre saputo riemergere dalle sue ceneri grazie alla tenacia della sua gente. Dopo l’ultimo terribile terremoto del 1980 è stata costretta a delocalizzare il centro abitato dal vecchio sito, trascorrendo un periodo caratterizzato da tantissimi cambiamenti, emozioni, ricordi, sconforto e nuovo coraggio, tutto rivolto a riprendere a vivere, decisi e tenaci nel volersi riappropriare dell’identità di popolo coraggioso, combattivo ed orgoglioso della propria storia, da onorare.
Conza, dal latino “compsa” e dal greco “kompseia”, l’equivalente di eleganza e raffinatezza.
Ed è proprio questo, ciò che possiamo riscontrare, visitando il Parco Archeologico che, tra i numerosi reperti, ci restituisce sarcofaghi, bronzi, monete, terracotte e resti di tombe, riscontrabili nel museo ubicato all’interno di un immobile recuperato all’interno del parco, oltre al foro, pavimenti a mosaico dell’era italica, l’anfiteatro e l’antica Cattedrale e la cripta.
Il parco, reso fruibile al pubblico, viene considerato un vero gioiello nel cuore dell’Irpinia, per il percorso storico, lungo duemilacinquecento anni, che offre ai visitatori, riscontrabile passeggiando lungo le stradine della vecchia Conza.
Oggi anche il nuovo centro abitato è un piccolo gioiello di cittadina moderna, ospitale e confortevole che, con il verde attrezzato, il lago e l’oasi naturalistica WWF va a completare un’offerta in senso turistico ai visitatori, i quali possono disporre anche di piste ciclabili, sentieri naturalistici e aree camper.
Paese dell’arte, data la molteplicità di sculture sistemate su tutto il centro urbano, con particolare spicco del monumento eretto nella piazza centrale che rappresenta un inno alla rinascita, che raffigura un globo in pietra spaccato dallo sforzo di due figure umane in vetro le quali, liberandosi si slanciano verso l’alto, volendo così rappresentare il ritorno alla vita dopo un periodo in cui natura e storia l’hanno stretta nella morsa di un dolore e la meraviglia e la sorpresa del fragile che vince, tenace, come un filo d’erba la terra. Simbolo di fecondità e testimonianza della vita, il mormorio dell’acqua che, calma, scorre intorno alla sfera, somiglia a fontana che ristora il corpo e rasserena lo spirito. E’ la celebrazione della speranza e confidenza nella capacità della Sua gente di riconquistarsi, conservando memorie, pienamente alla luce. Rappresenta lo stimolo per tutti noi a continuare in questo cammino verso la pienezza e la gioia pura e vera delle cose della vita.
La calma, la tranquillità, l’ospitalità della gente conzana fanno, inoltre, da cornice alle peculiarità di cui sopra e sono il biglietto da visita migliore per chi a Conza vuol trascorrere un periodo di sana e ristoratrice vacanza.

 
Raffaele Vito Farese

Sindaco di Conza dal 2003 al 2013
 

Comune di Conza della Campania
Piazza Municipio
Tel. 0827.39013

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.123 secondi
Powered by Asmenet Campania